Emigrante

Per i post relativi all'immigrazione in UK pregasi cliccare "Inghilterra" nell'indice a destra, piccoli bambini speciali!

mercoledì 27 maggio 2015

2083 - An European declaration of independence - Libro 2.2

Cari amici, continua la traduzione del secondo libro del Compendio. In questo capitolo iniziamo con il complottismo di quello pesante. A voi le conclusioni.



2.2 Il Codice Eurabia – Aggiornamento al 2008


Autore: Fjordman

Cosa è successo dal 2006 a oggi? I burocrati europei sono diventati sempre più apertamente favorevoli all'idea di allargare l'UE al mondo arabo, anche se cercano ancora di non fare apparire ciò come una resa all'Islam. Già nel 2002, Louis Michel, allora ministro degli affari esteri del Belgio e adesso membro della commissione europea, diceva al parlamento belga [2] che l'UE avrebbe incluso il Nordafrica e il Medio Oriente. Come mai hanno scoperto le carte? La mia idea è che ormai i burocrati UE hanno deciso che il popolo è sconfitto e che la volontà popolare è irrilevante. Dopo il Trattato di Lisbona [3] il popolo non ha più voce e può essere ignorato. Ci hanno considerato come delle pecore fin dall'inizio e ora lo mostrano apertamente, dato che il loro unico interesse è allisciare i maomettani.

Secondo i piani del 2008 la cosiddetta Unione Mediterranea [4], includerà tutti gli stati UE, Mauritania, Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Giordania, Siria, Libano, Turchia e territori palestinesi. Alcuni arabi erano preoccupati dal fatto che sotto questa unione avrebbero dovuto normalizzare i loro rapporti con Israele [5]. Ciò include i piani per la creazione di una Presidenza nord-sud e un segretariato permanente, oltre che una lista di progetti prioritari per la regione. La commissione europea propone la creazione di una presidenza condivisa tra i paesi UE e i paesi Mediterranei (maomettani), con un mandato di due anni. Bruxelles sta preparando il profilo istituzionale di quello che chiama “Processo di Barcellona”. E' da notare come ciò si collega col Processo di Barcellona Eurabico della Bat Ye'or. Nonostante ciò, anche dopo l'inaugurazione dell'Unione Mediterranea, ci sono quelli che considerano l'Eurabia come una “teoria complottista islamofoba”

Nel 2008, l'ex presidente Francesco Cossiga ha scritto una lettera[6] al Corriere della Sera in cui si rivelava che i governi italiani degli anni '70 permisero libertà di movimento ai terroristi arabi in cambio di immunità agli attacchi. Secondo lui, il governo Moro aveva stipulato un patto segreto di non belligeranza tra lo stato italiano e le organizzazioni terroristiche palestinesi. Cossiga continua, dicendo che Moro stesso aveva stipulato l'accordo, permettendo ai palestinesi di mantenere basi segrete su territorio italiano e offrendo libertà di movimento e immunità ai controlli della polizia, dato che i terroristi venivano “gestiti” dai servizi segreti e godevano di immunità diplomatica.

Questa è stata la nascita dell'Eurabia, il momento in cui i governi europei si sono chinati alle minacce dei terroristi arabi e dei paesi produttori di petrolio, abbandonando le loro posizioni filo israelite e allineandosi al mondo arabo. Sono sicuro che gli italiani non siano stati gli unici [7] a sottostare a tali condizioni. Oltre alla collaborazione politica e culturale, gli stati europei hanno accettato di pagare una “tangente” ai maomettani (particolarmente ai palestinesi) per non dover subire attacchi terroristi. Ciò può essere visto solo come una forma di Jizya. Tale pratica è passata all'UE, che paga centinaia di milioni di euro ogni anno ai palestinesi.

Secondo il sito ufficiale dell'UE tra il 2000 e il 2006 il programma MEDA[8], primo strumento finanziario per l'implementazione del Partenariato Euro-Mediterraneo, ha speso 5.350 milioni di euro. Tra il 95 e il 99, l'86% delle risorse del MEDA sono andate a finire tra Algeria, Egitto, Giordania, Libano, Marocco, Siria, Tunisia, Turchia e territori palestinesi.

Nel 2007 il MEDA è stato sostituito dal European Neighbourhood and Partnership Instrument[9], che progetta di spendere 11 miliardi di euro tra il 2007 e il 2013. Tra i suoi obiettivi ci sono la cooperazione tra i paesi UE e arabi nell'energia e nei trasporti, la mobilità di studenti, ricercatori e insegnanti, il dialogo multiculturale, e la cooperazione tra le società, le istituzioni culturali e gli scambi giovanili. La commissione europea coordinerà la cooperazione tra le ONG, le università, le chiese, le associazioni religiose e i media coinvolti in questo progetto. Tutto ciò è scritto chiaramente nei documenti ufficiali, ma è sconosciuto al grande pubblico dato che i media sembrano ignorare regolarmente l'argomento.

Ho ricevuto delle critiche riguardo al primo Codice Eurabia, tra cui alcune che affermano che la dichiarazione di Algeri del 2006 non sia stata firmata da alcun corpo ufficiale UE. Nonostante ciò, la fondazione Anna Lind per il dialogo tra culture, organizzatrice della dichiarazione, è descritta nel sito ufficiale UE come parte delle relazioni esterne UE e del Partenariato Euro-Mediterraneo. Alcune delle organizzazioni che gestiscono queste cose sono tecnicamente indipendenti, ma ciò non toglie che la Commissione Europea è la guida principale di queste attività. Inoltre, basta leggere con attenzione i documenti ufficiali per vedere come si menzioni l'armonizzazione dei sistemi educativi tra l'UE e il mondo arabo, attività che richiede il coinvolgimento delle autorità più elevate.


Nel Settembre del 2008 i media hanno appena accennato [10] che nel futuro i maomettani residenti in UE potranno divorziare tramite la Shari'ah. Questa è opera della Commissione, che raccomanda che una coppia possa scegliere quale leggi seguire per il proprio divorzio, sempre che abbiano una qualunque connessione con il paese delle leggi che vogliono seguire. Secondo il portavoce del People's Party danese, Morten Messerschmidt: “Questa è un'idea idiota. Come possono quelli della Commissione pretendere che si seguano le leggi disumane della Shari'ah in UE?”.

Quel che la gente non capisce è che questa è solo parte di un progetto a lungo termine dell'UE, a cui tutti i governanti nazionali si sono già inchinati. Non è più una faccenda del “se mai la Shari'ah sarà accettata come legge, così come è successo in UK”, ma è solo una faccenda del “quando”

Nel frattempo, la proposta di Mandato d'arresto UE [11] indica una lista di crimini che potranno essere puniti attraverso tutta l'UE. Ciò include terrorismo, rapina a mano armata, stupro, razzisomo e xenofobia. Il Mandato richiede che chiunque venga accusato di uno di questi crimini può essere arrestato dalle autorità di uno stato, senza alcuna interferenza da parte dello stato in cui risiede l'accusato. L'accusato dovrà essere trasportato nello stato che lo ha accusato entro dieci giorni, senza alcuna interferenza da parte dello stato di residenza.

Secondo i documenti UE l'Islamofobia [12] è una forma di razzismo. Ciò significa che l'Islamofobia sarà trattata come un crimine alla stessa stregua di stupro e rapina a mano armata, attraverso tutto il territorio europeo. Allo stesso tempo, i burocrati UE stanno allargando l'UE fino ad includere il Nordafrica e il Medio Oriente, includendo decine di milioni di maomettani nell'UE. Non è difficile immaginare un futuro in cui un danese o un italiano potrà essere arrestato per avere scritto qualcosa di offensivo verso l'Islam e dato in pasto alle autorità algerine, egiziane o turche.

Ricordatevi che secondo la Shari'ah, la blasfemia contro l'Islam comporta la pena capitale. Il multiculturalismo europeo sta per entrare nella sua fase totalitaria. Quelli che pensano che ciò sia una barzelletta, pensino al disegnatore olandese Gregorius Nekschot[13], arrestato nel 2008 per aver pubblicato delle vignette che insultavano l'Islam. Ci sono vari documenti disponibili al pubblico, ma che il pubblico non conosce perché i media si guardano bene dal parlarne. Secondo quei documenti, i sistemi legali ed educativi UE devono essere armonizzati con quelli dei paesi maomettani. Ci stanno negoziando il futuro alle spalle, letteralmente.

Il presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso, si è dichiarato preoccupato all'idea [14] di un secondo referendum olandese riguardo al Trattato di Lisbona e alla costituzione europea. Barroso ha affermato che “I referendum rendono i processi di approvazione dei trattati UE più complessi e meno prevedibili”, prima di consigliare ai gli stati membri di “pensarci due volte prima di chiedere un referendum”. Barroso aveva approvato il referendum del 2004 in Portogallo quando era primo ministro del suo paese, ma da quando è diventato un euro burocrate ha cambiato idea. “Quando ero Primo Ministro ero in favore del referendum, ma ora la situazione è diversa. Come si possono fare referendum in 27 stati membri? Se ci fosse stato un referendum riguardo alla creazione dell'UE o all'introduzione dell'Euro, pensate che sarebbe passato?”

Nell'Ottobre del 2008 il giornalista Nick Fagge del Daily Express[15] scrive:


"Il Daily Espress vi rivela oggi che ci sono più di 50 milioni di africani in via di arrivo in Europa tramite un accordo segreto di immigrazione. Questa settimana è stato aperto un ufficio collocamento in Mali rivolto all'immigrazione dall'Africa all'UE, il tutto finanziato dal contribuente. Gli economisti di Bruxelles affermano che l'UK e gli stati UE avranno bisogno di 56 milioni di immigranti da qui al 2050, se vogliono contrastare il declino demografico dovuto al calo delle nascite. Questo rapporto, a opera dell'EUROSAT, l' agenzia statistica dell'UE, dice che ci vorrà un gran numero di migranti per compensare il declino demografico e finanziare le pensioni e le spese sanitarie per la popolazione. Ci vuole un buon numero di cittadini in età produttiva per mantenere l'economia e produrre gettito fiscale. Questo rapporto, scritto dal MEP Francoise Castex, esorta a offrire diritti legali e ammortizzatori sociali agli immigrati. Secondo Castex gli stati UE devono rendersi conto di aver bisogno di immigrazione e gestire questo bisogno in maniera calma"

Cerchiamo di tirare le somme: L'UE ha accettato di allargarsi fino a includere il Medio Oriente e il Nordafrica. Ha accettato l'arrivo di decine di milioni di migranti da paesi maomettani, dato che ciò è “bene per l'economia”. Vuole imporre la legge Shari'ah ai milioni di maomettani che immigreranno. Vuole imporre leggi anti razzismo e anti islamofobia ai cittadini UE. Vuole cooperare con i paesi maomettani nel riscrivere i libri di testo in modo da promuovere un'immagine positiva dell'Islam tra i bambini dell'UE. Infine, l'UE vuole implementare un mandato d'arresto UE con cui coloro che sono accusati di un crimine grave (ad esempio il razzismo) possono essere arrestati senza alcun controllo da parte del paese di residenza.
In pratica, l'UE sta dichiarando la resa di un intero continente all'Islam, mentre intanto sta distruggendo le culture europee e si sta preparando a stritolare quelli che non sono d'accordo con la sua politica. Questo è il più grande tradimento della storia d'Europa, se non dell'intera storia dell'umanità. Questa è la vittoria della “tolleranza a senso unico”.

José Manuel Barroso, dittatore di mezzo miliardo di persone, ha affermato [16] che l'UE è un impero. Forse vi sembrerà ridicolo pensare che l'UE sia un impero, ma ciò è quel che le persone al vertice pensano davvero. La storia ci insegna che tutti gli imperi sono stati creati tramite guerre, e che le guerre vengono sempre combattute contro qualcuno. In questo caso, l'UE è stata creata tramite una guerra demografica e culturale contro i popoli europei. L'UE è l'unico impero in cui i vertici hanno permesso ad un altro popolo di distruggere il proprio.

L'UE, che ormai possiamo chiamare Impero Eurabico, è una presa di potere da parte dei vertici rivolta a smantellare le nazioni che avrebbero dovuto guidare. Invece di essere semplicemente al servizio del loro popolo, vogliono diventare i dittatori incontestabili di un grande impero. Questo è il motivo per cui continuano a promuovere l'immigrazione selvaggia e a non preoccuparsi quando i loro stessi cittadini vengono rapinati, assassinati, stuprati, e scacciati dai loro stessi paesi. Non gli interessa. I cittadini europei per loro sono solo pedine da sacrificare per la creazione del loro impero. L'immigrazione di massa è una realtà in tutta Europa, in modo da non dare nessun posto dove scappare ai nativi e da impedire a un paese di aiutare un altro contro l'islamizzazione.

Infine, dobbiamo ricordarci di una cosa: tutto ciò è iniziato con l'intimidazione da parte di bulli arabi come Arafat negli anni 70, che usava il petrolio e il terrorismo come armi. Gli europei devono liberarsi da questa cultura di tradimento, ma anche dalla cultura di paura che ci ha portato in questa situazione. Basta soldi per i palestinesi. Se hanno bisogno di soldi, li chiedano ai sauditi. Niente più tremare di paura di fronte ai terroristi maomettani. E' stato il concetto di dialogo che ci ha creato questi problemi. L'unico modo di gestire un prepotente è quello di rompergli la faccia a pugni, ed è anche l'unico modo per gestire i Jihadisti.



Documenti aggiuntivi, Febbraio 2010

Email da David Hamilton


I documenti che seguono sono copie delle minute degli incontri del 1971 tra l'ex PM Edward Heath e il presidente francese Georges Pompidou.

Questi incontri sono stati tenuti in segreto, quindi le minute sono state considerate segreto di stato fino a che la PM Margaret Thatcher non le ha fatte rilasciare al pubblico sotto il Freedom of Information Act del 2008/2009.

Le minute contengono dati che mostrano la mentalità degli uomini che hanno deciso il destino delle politiche francesi ed inglesi, scelte senza nessuna considerazione per i popoli coinvolti. Il popolo non ha mai saputo niente dei piani che avrebbero tolto la sovranità ai loro paesi nel giro di 40 anni, fino al trattato di Lisbona e al crollo totale delle società coinvolte, da tutti i punti di vista.

La cospirazione tra Heath e Pompidou, con il contributo del PM Harold Wilson e di altre figure chiave dell'establishment, era talmente profonda che sembra impossibile che la regina Elisabetta non ne sapesse niente. In ogni caso, i risultati di queste discussioni hanno avuto conseguenze anche al di fuori di Francia e Inghilterra. Le politiche francesi e inglesi sono state messe in pratica anche in altri paesi. Francia e UK sono state le locomotive del cambiamento in Europa, dato che gli altri paesi le hanno seguite e imitate.

Questi documenti provano come quaranta anni fa i due leader più importanti di tutta Europa hanno posto le basi per la fondazione del multiculturalismo e dell'islamizzazione d'Europa, e che hanno fatto di tutto pur di impedire ai popoli europei di sapere la verità.


1. http://www.scribd.com/doc/25965684/710520-Pompidou-Heath-Summit-Session-1-1000-1255

2. http://www.scribd.com/doc/25965641/710521-Pompidou-Heath-Summit-Session-3-1000-1300

3. http://www.scribd.com/doc/25965492/710521-Pompidou-Heath-Summit-Session-3-1-Lunch-PREM-15-372-54-55

4. http://www.scribd.com/doc/25965380/710521-Pompidou-Heath-Summit-Session-4-1600-1820

5. http://www.scribd.com/doc/25965182/710521-Record-of-Conclusions-Agreed-Minute

6. http://www.scribd.com/doc/25965065/710609-Soames-Despatch

Fonti:

http://www.brusselsjournal.com/node/3590

1. http://www.brusselsjournal.com/node/3590
2. http://www.brusselsjournal.com/node/2018
3. http://www.brusselsjournal.com/node/2773
4. http://www.ansamed.info/en/top/ME13.YAM11282.html
5. http://euobserver.com/9/26293
6. http://www.israelnationalnews.com/News/News.aspx/127247
7. http://www.brusselsjournal.com/node/129
8. http://ec.europa.eu/external_relations/euromed/meda.htm
9. http://ec.europa.eu/world/enp/documents_en.htm
10. http://www.dr.dk/Nyheder/Indland/2008/09/17/014216.htm
11. http://gatesofvienna.blogspot.com/2008/05/slouching-towards-vienna.html
12. http://www.brusselsjournal.com/node/2097
13. http://www.brusselsjournal.com/node/3273
14. http://www.brusselsjournal.com/node/1893
15. http://www.express.co.uk/news/uk/65628/Secret-plot-to-let-50million-African-workers-into-EU
16. http://eureferendum.blogspot.com/2007/07/shock-waves.html













Nessun commento :

Posta un commento

Ma che cazzo vuoi? Chi sono secondo te, quel porco di cristo?