Emigrante

Per i post relativi all'immigrazione in UK pregasi cliccare "Inghilterra" nell'indice a destra, piccoli bambini speciali!

giovedì 24 novembre 2016

Terroni e musulmani - A case study Parte 2

Cari terroni sunniti


Dato il grande successo del mio articolo su terroni e musulmani, ho deciso di ampliarlo aggiungendo tanti altri paralleli tra tali due etnie puzzolenti di fogna. Buona lettura.


Matrimonio riparatore


Nella "cultura" islamica c'è una legge particolare: l'uomo che ha stuprato o sfregiato una donna può evitare ogni punizione per il suo comportamento, se accetta di sposare la vittima. Tale legge è meno barbarica di quello che si pensi: a quei tempi una donna stuprata o sfregiata non avrebbe mai potuto sposarsi, e sarebbe stata condannata a morire di fame per strada. Sposandosi il pazzo stupratore/sfregiatore avrebbe avuto quantomeno da mangiare. E poi, non è che gli altri uomini della sua tribù fossero tanto meglio!

Come tutte le leggi religiose, tale legge è da considerarsi progressista se la poniamo in un villaggio di caprai bestiali del Basso Medioevo (oppure nella Calabria Saudita o Siculia di oggi). In un ambiente moderno tale legge è una bestialità immonda.

La promessa sposa che si prepara al matrimonio

Tale legge aveva il nome di "matrimonio riparatore", ed era parecchio praticata in Siculia fino a pochissimo tempo fa. Fino alla generazione scorsa un terrone poteva rapirsi una ragazza minorenne, stuprarsela, andare a fare pace col padre ed uscirsene pulito, incensurato e con una mogliettina minorenne pronta all'uso!


Tale legge è stata abrogata solo nel 1981, anche se in alcune zone della terronia continua ad essere applicata informalmente ancora oggi. L'Italia è stata alla pari col Pakistan fino al 1981, solo 35 anni fa. Ci vorranno almeno due generazioni prima che gli effetti di tale pratica spariscano.

Intanto, il turco progressista Erdogan ha provato a ripristinare tale legge, estendendola alle minorenni (come se i musulmani avessero bisogno di incoraggiamenti per stuprarsi le bambine)




Per fortuna, la proposta di legge è stata respinta dopo l'ondata di disgusto locale e internazionale. Evidentemente da questo punto di vista i musulmani sono più civili dei terroni, anche se di poco.



Matrimonio tra cugini


Non voglio fare la figura del razzista. Non voglio dire che il matrimonio tra cugini sia un'usanza terrona e musulmana. Non lo voglio dire.

Percentuale di matrimoni tra cugini nei vari paesi

OK, sono costretto ad ammetterlo. Il matrimonio tra cugini è una tipica usanza delle due "culture". In entrambi i casi viene praticato per motivi di famigghia: sposandosi tra cugini, non si fanno entrare persone nuove in famigghia (che ne sappiamo di loro? Chissà da dove vengono, a chi appartengono, che razza di idee hanno?) e si tengono i figli sotto controllo, che non si facciano venire strane idee in testa!

Inoltre, i musulmani hanno una usanza particolare, ossia il cosiddetto "accompagnatore". Quando una ragazza musulmana deve uscire, deve essere sempre accompagnata da un membro della famiglia per evitare che si "imbottanisca", ossia che venga stuprata da un branco di altri musulmani o che inizi a frequentare infedeli. In generale, le ragazze vengono accompagnate da un cugino di primo grado, l'unico musulmano maschio, giovane e quasi decente che vedranno in vita loro. Allo stesso modo, il giovane musulmano non potrà avvicinare altre giovani musulmane per tutta la sua giovinezza, dato che sono tenute sotto stretta sorveglianza dai rispettivi cugini. Il risultato è, spesso, un matrimonio che finisce col generare una quantità enorme di bambini sofferenti di difetti genetici tali da renderli buoni solo per il freakshow o per l'integralismo islamico:


Musulmani in UK. No comment

Suscettibilità


Il modo migliore per giudicare la maturità di una persona è vedere come reagisce a una critica motivata ed espressa in modo cortese. Facciamo un esempio:

Conversazione tra due persone adulte


Amico mio, scusa ma ieri sera hai lasciato la postazione come un porcile e ho dovuto ripulire tutto io.  Ce la fai a sistemare la postazione prima di andartene? 





Oh, scusa! E' capitato, ho avuto da fare a casa e sono andato via di corsa. Tranquillo, sistemo tutto io.






E vabbè, fossero questi i problemi!









Ora , riproviamo la stessa conversazione con un terrone/ musulmano.

Amico mio, scusa ma ieri sera hai lasciato la postazione come un porcile e ho dovuto ripulire tutto io.  Ce la fai a sistemare la postazione prima di andartene? 





Come ti permetti di venire da me e dirmi quello che devo fare? Sempre che mi critichi! C'è l'hanno sempre tutti con me! E' solo perche siete tutti RAZZISTI RAZZISTI RAZZISTI ISLAMOFOBI!!! Io piango! MAMMMA! VOGLIO IL CIUCCETTO! Nghèèèèèèèèèèèèèèèèèè!






Il senso dell'orgoglio, unito a una mentalità fragilissima e suscettibilissima, rendono il terronmusulmano una persona con cui è difficilissimo avere a che fare. Qualunque cosa dirai sarà presa come un'offesa o un attacco personale, da affrontare immediatamente per poi vantarsene con i propri compari. Mai fare battute, mai essere ironici e soprattutto mai cercare di spiegare a uno di questi dove ha sbagliato e come non rifare lo stesso errore: il terronmusulmano vede questi discorsi come attacchi personali, e la sua unica risposta sarà un "fatti i cazzi tuoi", se non una serie di insulti e di attacchi gratuiti.

Facciamo un altro esempio:

Link a DM

Una deputata inglese ha cercato di spiegare come i matrimoni tra cugini siano una cosa sbagliata, e come sia ingiusto che i bambini debbano soffrire per via di una pratica tribale che ha poco a che fare con l'Islam. Un islamico adulto avrebbe risposto che si tratta di un problema, e che bisogna educare a poco a poco la popolazione a rinunciare a questa pratica, per quanto radicata.
Invece, cosa hanno risposto i musulmani inglesi? Indovinate? Un coro di "RAZZISTA RAZZISTA ISLAMOFOBA" e frasi tipo "io sono sposato con mia cugina! Mi vuoi offendere?" oppure "Mio fratello è sposato con sua cugina e i suoi figli sono tutti normali!"

In generale, quando avete a che fare col terronmusulmano, ricordate che si tratta di una creaturina debole e fragilissima nel corpo di un adulto. Non trattatelo da adulto perchè non lo è. In ogni caso, non sforzatevi di "non offendere" i musulmani, perchè loro sono perennemente in uno stato alterato. Se si offendono, è colpa loro e non vostra.

Orgoglio smodato

Verità è!

Il terrone ha l'orgoglio tipico di chi è umanamente, socialmente e culturalmente miserabile, l'orgoglio immotivato che gli permette di guardarsi allo specchio e di sentirsi un grande uomo, quando dovrebbe vergognarsi anche ad uscire di casa.

“I siciliani non vorranno mai migliorare per la semplice ragione che credono di essere perfetti; la loro vanità è più forte della loro miseria.” - Tomasi di Lampedusa.



Allo stesso modo, il musulmano è convinto di essere l'unica persona decente del mondo, e che tutti gli altri debbano solo invidiarlo. Ovviamente, menzionare uno solo dei suoi tantissimi difetti lo porterà alla crisi isterica e all'accusa di "islamofobia". E' da notare che tale orgoglio si applica solo ai membri della sua famiglia o clan: i musulmani non hanno concetti come nazione o comunità, quindi disprezzano ferocemente gli altri musulmani. D'altronde, tutta la storia dell'Islam è piena di massacri tra arabi e turchi, sunniti e sciiti, integralisti e liberali, e tra le migliaia di scuole e di sottoscuole con la loro interpretazione della loro religione cammellofila. In generale, i musulmani smettono di ammazzarsi tra loro solo quando ci sono degli infedeli da ammazzare, ma riprendono subito dopo.


Tare genetiche


Immaginatevi un posto chiuso, dove vengono allevati dei cani. Periodicamente, tutti i cani più forti e intelligenti vengono portati via, e i cani peggiori vengono incoraggiati a riprodursi. Continuiamo questo processo per varie generazioni, mandando via tutti i cani appena decenti. Cosa otterremo dopo un pò?



Mostri storpi e deformi, ma convinti di essere il meglio della loro razza. Questo è quello che succede nei posti da cui la gente emigra. Tutti quelli con palle, capacità e cervello se ne vanno. Restano solo quelli ricchi di famiglia (ma molti di loro vanno via lo stesso), incapaci raccomandati, deficienti, drogati, analfabeti e psicolabili. Crescere in un ambiente simile è una tortura continua, dato che si ha a che fare solo col peggio dell'umanità e che non si può fare assolutamente niente dato che tutti quelli che potevano aiutare a cambiare le cose se ne sono andati. Anni fa ho cercato i miei compagni di scuola: quelli che non se ne sono andati sono finiti tutti male: morti, carcerati, drogati, manicomiati o peggio. Un paese di emigranti è un tritacarne che distrugge tutti quelli che ci nascono, e anche quelli che ne sono usciti ne portano le cicatrici a vita.

Posso testimoniare personalmente lo stato della terronia, e per quel poco che so i paesi islamici non sono per nulla differenti. Anche in questo campo si va in parità.

Il Dio Tutti


Per terroni e musulmani l'unica vera divinità è il dio Tutti, la cui nomina giustifica qualunque comportamento. Chiedi al terronmusulmano perchè sta facendo una cazzata pazzesca o una bestialità degna di Totò Riina, e lui risponderà: "Ma lo fanno tutti!" Questo chiude il discorso. Quando una cosa viene giustificata da Tutti, allora va bene, per quanto sia illogica, malvagia e immorale.

Allo stesso modo, ribellarsi al volere di Tutti è un'atto inaccettabile. Chi prova a fare qualcosa in modo diverso dalla massa si sentirà dire: "Ma che, ti credi di essere più sveglio di tutti?" Inutile dire che questo è un avvertimento. Come osi fare o dire cose diverse? Credi di essere meglio del nostro Dio?

Il modo migliore per fare incazzare il terronmusulmano è dirgli "OK, chi sono questi Tutti di cui parli? Hai i nomi?" A questo punto il terronmusulmano si incazzerà come una belva (hai osato discutere i dettami del Dio!) e inizierà a balbettare in modo pietoso dicendo cose tipo "lo sai di che parlo", "è la morale, quella giusta" o "tutti, punto e basta!" Di solito il dio Tutti è semplicemente il paravento per non dire di averlo letto su Facebook, visto su Studio Aperto o sentito nelle riunioni della Famigghia (un aspetto molto importante del dio Tutti) 

La Sacra FAMIGGHIA



L'ultimo aspetto della cultura musulnegra (anche perchè mi sono nauseato) è la FAMIGGHIAAAAAA! Per quei due popoli, la famiglia è un'entità importantissima. In un posto dove lo Stato è debolissimo e la legge non esiste, la famiglia è l'unica entità a cui puoi andare a chiedere aiuto se hai problemi o se devi difenderti, dato che se aspetti lo Stato puoi fare la muffa. A tale scopo, i membri della famiglia si difendono SEMPRE a vicenda, anche quando sanno benissimo che il loro familiare ha torto. Ciò è dovuto al fatto che la famiglia è l'unica entità che ti difenderà sempre, che tu abbia torto o ragione, quindi ti conviene tenertela buona. Allo stesso modo, le altre famiglie ti daranno SEMPRE contro, anche quando sanno benissimo che il loro familiare ha torto marcio.

Questo è uno dei motivi per cui non fidarsi MAI di un terronmusulmano. Lui non ci penserà due volte a tradirti pur di non mettersi contro la famigghia. In fondo, voi siete solo amici e potete anche non vedervi mai più. Lui con la sua famiglia ci dovrà convivere a vita!

Inoltre, i giovani terronmusulmani non si liberano mai dal giogo della famigghia. Molti di loro hanno il matrimonio forzato (diciamo "organizzato") dai loro familiari, il lavoro trovato tramite passaparola familiare, la casa scelta dai rispettivi genitori e così via. In generale, il terronmusulmano accetta di farsi comandare dalla famiglia in un modo che tutti gli altri popoli considerano orrendamente medievale. Da notare che ho visto vari terroni di buona famiglia preferire andare a fare i camerieri a Londra pur di vivere la propria vita e non dovere più obbedire ai dettami dei loro zii, cugini, nonni, genitori e così via. Tanto di cappello!

Una delle tradizioni familiari più note è il Desi Wedding/ matrimonio tradizionale terrone:




Ossia un matrimonio organizzato dalla famigghia, con centinaia di invitati (molti dei quali si vedono una volta al decennio), lusso sfarzoso e una spesa che sarà pagata comodamente dagli sposi con un prestito decennale (quindi niente indipendenza economica e nessuna possibilità di mandare a cagare i familiari). Però non se ne può fare a meno, perchè non farlo equivale a offendere la famigghia. E poi, "fanno tutti così!"


Conclusioni


Insomma, le conclusioni rimangono le stesse. I due popoli sono uguali, e a parte per quei pochi che riescono a voltare le spalle a quella cultura di merda il trattamento da riservare è questo:



I rest my case

domenica 20 novembre 2016

Siamo gli ultimi

Cari amici diversamente alfabetizzati, proprio oggi mi hanno fatto vedere i risultati dei test OECD su alfabetismo e matematica di base. Indovinate in quale posizione si trovi l'Italia!

Si, siamo ultimi

Ultimi, gomito a gomito con la Spagna.

Se avete tempo leggetevi l'articolo e vedrete che siamo alla fine di tutte le classifiche possibili, neanche lo avessimo fatto apposta. 

Quindi, da ora in poi, quando vedrete che il vostro interlocutore legge rana e capisce fava, cercate di essere più comprensivi. Quando aprirete l'inbox e lo troverete pieno di messaggi che sembrano scritti da uno che ha preso la tastiera a testate, non rispondetegli a bestemmie. Probabilmente si tratta di un analfabeta che in una qualunque altra nazione saebbe classificato come subnormale e affiancato dall'insegnante di sostegno. Limitatevi a bannare a tappeto, e ad essere felici le poche volte in cui avete di fronte un interlocutore capace di coniugare i verbi "essere" e "avere".

sabato 19 novembre 2016

Terroni e musulmani: un case study

Cari amici


In vita mia ho avuto tante sventure: una delle peggiori è stata quella di dovere avere a che fare con un gran numero di musulmani e con un numero ancora maggiore di terroni. La cosa che mi ha colpito di più è la somiglianza tra le rispettive "culture", quasi come se durante la dominazione musulmana i terroni abbiano preso le parti peggiori della cultura musulmana (o viceversa. Sarà per sempre un enigma, così come il vomitevole cus-cus: nessuno sa se sono stati i terronegri a copiarlo dagli arabi o gli arabonegri a copiarlo dai siculi).

A tale proposito, sono rimasto colpito da questa notizia:


In pratica, sembra che in Iran stia succedendo la stessa cosa che sta avvenendo in terronia saudita: le condizioni di vita sono migliorate, molte donne hanno avuto la possibilità di studiare e quindi non hanno nessuna voglia di sposarsi con i loro uomini rimasti al Basso Medioevo. D'altronde, è ovvio che una donna che ha avuto la possibilità di studiare e farsi una cultura non abbia alcun interesse nello sposarsi con un animale col quoziente intellettivo di 85 che la vuole chiusa in casa a lavare per terra, cucinare e sfornare figli!





NON E' VERO! LA DONNA E' PRIMA DI TUTTO MOGLIE E MADRE! LA DONNA E'FELICE SOLO QUANDO CUCINA E SFORNA FIGLI! LO DICE GESU'!








Ma chi cazzo ti ha chiamato, coglione obeso? Torna a giocare a poker a Las Vegas!


Studio e differenze tra i sessi


Tornando a noi, in entrambe le culture si tende a fare studiare la figghia perchè è più giudiziosa, mentre il figghio può anche passare la giovinezza a giocare a pallone. Il risultato è una generazione di ragazze che hanno studiato e sono state esposte alla cultura moderna, mentre i ragazzi hanno ancora la mentalità dei loro nonni. Questo è particolarmente evidente nelle famiglie emigrate: di solito le figlie hanno il comportamento e la civiltà dei locali, mentre i figli sono delle bestie semianalfabete che sembrano appena uscite da Bagheria o da Teheran.

Quando i due sessi si incontrano e iniziano a parlare di matrimonio sono cazzi: per la ragazza è normale lavorare e tornare a casa stanca senza nessuna voglia di fare le faccende domestiche, mentre il ragazzo pretende che lei lasci il lavoro per fargli da schiava domestica a tempo pieno (come ha visto fare sua madre).

Tipico masculu siculu. O forse è turco, non sono sicuro.

La strategia riproduttiva del masculu siculu è la stessa di quella dell'islamico: prendersi una ragazzina molto più giovane di lui, con la complicità della famiglia di lei, ed "educarla" alla "moralità di moglie e madre".  Ovviamente, il masculu si opporrà fermamente a fare studiare la futura schiava, dato che "à fimmina c'à sturia addiventa bbottana!" Ho visto varie famiglie di terroni rifiutarsi di fare studiare la figlia, dato che esporla a un ambiente licenzioso e liberale come quello dell'università l'avrebbe "imputtanita" e comunque non le serviva una laurea per fare da schiava domestica al futuro marito camionista.




Figliolanza



Terronegri e musulnegri hanno in comune il fatto di ritenere la figliolanza come il pinnacolo dell'esistenza. Per loro tutto il resto non conta: carriera, lavoro, istruzione, studio, socialità, moralità, ideali, religione e tutto il resto sono cose che contano poco e niente. La loro realizzazione nella vita è cagare vari figli, e portare la pastafforno o l'hummus a tavola la domenica mattina. 

In entrambe le "culture" le coppie hanno circa due anni di tempo dopo il matrimonio per fare il primo figlio, e se non lo fanno si comincia a mormorare che ci sia qualcosa di strano da nascondere, oppure che il masculu "abbia qualche problema". Non c'è spazio in casa? Chissenefrega! Lavora solo lui con uno stipendio precario da fame? Chissenefrega! La coppia sta malissimo, dato che lui beve e la picchia come una zampogna? Fate un figlio e vedete che tutto si sistemerà da solo!
Tipico esempio di cultura terronegra: i figli sono sempre una gioia, anche se sei annegato dai debiti!



Religione


Terronegri e musulnegri sono due popoli per cui la religione è molto importante, anche se in entrambi i casi si tratta di una serie di pratiche tribali e idolatre che hanno poco a che fare con le religioni originali. Mettiamo ad esempio il culto di padrepio:


Cosa rispondere a una cosa del genere? Penso che questo basti:

Non stanno facendo venerazione. Proprio no.

Allo stesso modo, le monarchie assolute e i regimi tribali in Medio Oriente hanno poco a che vedere con l'Islam originario, ma tanto il musulmano medio cade alla seconda domanda in teologia islamica così come il siculo devoto medio cade alla seconda domanda in teologia cristiana!



Famiglia cristiana e famiglia musulmana


La situazione italiana la conosciamo tutti. Invece, per avere un'idea sulla situazione islamica, eccovi un articolo interessante.


In pratica, mentre noi avevamo il Fertility Day


Gli iraniani avevano il loro equivalente
La scritta dice: un solo fiore non fa primavera. Più figli, vita più felice

Bene, anche questo è un parallelo tra le due mentalità. Avere una famiglia più grande significa avere un tenore di vita più basso, minori possibilità di scolarizzazione per i figli e meno spese per svaghi e attività culturali. In pratica, case piene di giovani ignoranti e ingenui, le vittime perfette per i preti e per i mullah! Un giovane povero e ignorante avrà meno possibilità di mandare a cagare il suo prete/mullah/imam e di viversi la vita che vorrebbe.

Contaminazione


Altro parallelo tra musulnegri e terronegri: entrambi si lamentano di come stavano male in patria, ma appena emigrano fanno di tutto pur di trasformare il posto in cui vivono in una succursale del posto da cui sono partiti. Cari terroni, se vi stava sulle palle la società corrotta e clientelare, allora perchè siete sempre a cercare e a sollecitare favori, bustarelle e spintarelle per tutto quello che volete fare? Cari musulmani, se vi stavano sulle palle la shariah e il fanatismo, allora come mai chiedete a gran voce le corti islamiche e mandate i vostri figli alle scuole islamiche dove gli insegnano solo l'arabo? Cari terronegri/musulnegri, come mai vi muovete sempre in massa e trasformate i posti da voi frequentati in cagai invivibili, se non da membri della vostra stessa specie?

Conclusioni


Terronegri e musulnegri sono la stessa identica cosa, e vanno trattati e considerati allo stesso modo. I terronegri emigrati sono leggermente più decenti, ma solo perchè tendono ad essere di meno e a civilizzarsi nel giro di una generazione o due. In ogni caso, si tratta di esseri che vanno gestiti con gli stessi mezzi:



Post scriptum

Dimenticavo, date un'occhiata a questa notizia:


Quando leggo notizie del genere capisco come Calafrica Saudita e paesi musulmani siano esattamente la stessa cosa. Storie del genere vengono solo da quei posti di merda!

sabato 29 ottobre 2016

Teste di minchia part 11 - Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia

Cari amici completamente rimbesuiti dal superskank, sono felice di farmi risentire. Non preoccupatevi se i vostri commenti non appaiono: devo censurarne il 90% perche' sembrano scritti da un cinese che ha fatto due settimane di corso intensivo di italiano, ma vi voglio bene lo stesso!


Ieri mi sono eccitato a morte guardando Game of Thrones, e ho cominciato a cercare qualcosa per sfogare la mia eccitazione:

Tyrion, quanto sei figo con quella barba!

Stavo cercando un bel pornazzo gayo interraziale con nani sfregiati, e invece mi sono trovato di fronte questo video. Misteri di Google.


OK, la mia eccitazione è andata irrimediabilmente a farsi fottere. Vediamo di non sprecare del tutto la serata e di analizzare il video. 

L'anal-isi del video


Premettiamo che Mentana è il tipico servo di mestiere che in un paese decente farebbe il lustrascarpe, il cameriere o lo schiavo anale in un dungeon sadomaso. Mentana ha la stessa intelligenza di un tonno, ma è stato bravo nel mettersi al posto giusto e nel ripetere fedelmente tutto quello che gli diceva il suo padrone, senza mai deviare di una virgola e senza mai avvicinarsi ad argomenti che potessero innervosire i padroni. Probabilmente crede veramente alle cazzate che dice e non ha proprio il cervello per capire le conseguenze di quello che sta dicendo. 

Per chi non avesse voglia di vedersi il video, lo riassumo:

MENTANA: I giovani di oggi sono senza palle, non fanno altro che stare col cellulare in mano e con l'Iphone nell'altra, che aspettano a protestare e a guadagnarsi i loro diritti? Noi ai loro tempi ci siamo guadagnati i nostri diritti con le manifestazioni.

RAGAZZA DAL PUBBLICO: Ma veramente, io sono laureata in filosofia, il sistema fa schifo e i politici se ne fregano delle nostre manifestazioni, non ci aiutano, non ci danno spazio.

MENTANA: Zitta, cogliona. Se volete i diritti tirate fuori le palle e combattete.

RAGAZZA DAL PUBBLICO: Ma mi mi mi mi... E perchè i politici non ci aiutano? Perchè mammina non ci tira fuori da questa situazione? E Babbo Natale? Dov'è? Perchè non ci aiuta lui?

MENTANA: Ma zitta, inutile testa di cazzo. 


La figura di Mentana


Mentana forse vuole dimenticarsi il fatto che la sua generazione ha ottenuto i diritti "obtorto collo", ovverossia con la VIOLENZA. Le manifestazioni non erano i girotondi pacifici di oggi (che non contano un cazzo), ma roba che ha lasciato parecchi morti. Forse Mentana non capisce che in caso di rivolta seria, uno dei primi a finire al muro sarebbe il suo padrone, con lui come secondo. Probabilmente lo sa, ma si rende conto del fatto che i giovani italiani sono talmente senza palle che le sue probabilità di finire al muro sono intorno allo 0.91%. Insomma, diciamo che Mentana al 50% ci è, e al 50% ci fa. In ogni caso, lui ha il culo parato e può dire quello che vuole.

La figura della ragazza


Iniziamo col dire che questa ragazza si presenta come povera disoccupata con un maglione da 300 euro e una laurea letteralmente inutile. Immagino il dialogo che c'è stato a casa quando lei ha deciso di iscriversi a Filosofia:



RAGAZZA: Ho deciso di laurearmi in Filosofia!

FRATELLO: Brava! Hanno appena aperto una fabbrica di Filosofia a Green Bay!

A parte gli scherzi, la ragazza si è presentata pigolante, indecisa, senza nessuna argomentazione chiara a parte l'idea che i politici avrebbero dovuto trovarle un lavoro. Da dove venga questa idea che dovrebbero essere i politici a trovarle un lavoro, non si sa. 

Posso anche giustificare l'errore di essersi laureati in una facoltà inutile. Alla fine, le cazzate nella vita si fanno. Io stesso ne ho fatte di peggiori. Però, dopo avere fatto una cazzata la cosa migliore è cercare di ripararla, non piangerci sopra. Hai una laurea inutile? Cerca di lavorare col diploma. Prenditi una qualifica professionale. Impara a vendere e vai a fare la promoter. Emigra. Impara una skill utile e sfruttala. Soprattutto, non chiedere al politico di trovarti un lavoro (a meno che tu non lo abbia spompinato divinamente, ma quella è un'altra storia).

Vieni qua, filosofa! Ci sono tanti cannoli da assaggiare!

Conclusioni


OK, scusate, ho divagato di nuovo. La mia conclusione è semplice: se quelli della mia età sono delle mezzeseghe come quelle che vedo in giro, allora si meritano di finire disoccupati, ciondolare a casa di papà e mammà finchè non crepano e poi passare una vita da barboni. E lo sapete perchè? Perchè non avranno MAI le palle di ribellarsi. Vi siete mai chiesti come mai i governi italiani sono sempre attentissimi alle esigenze dei "fratelli migranti", mentre dei "nuovi poveri" italiani se ne fottono? Semplice! Perchè se lasci un giovane italiano alla fame, quello ti scriverà un Twitter indignato, e poi se ne andrà a morire dietro i cassonetti. Prova a trattare un giovane immigrato come tratti gli italiani, e quello ti metterà la città a ferro e fuoco.

Secondo voi un politico avrà paura di questo:

Tipico giovane laureato italiano

Oppure di questo qua?

Immigrante a Rosarno, credo

Insomma, i giovani senza palle stanno avendo quello che si meritano. Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia. In un paese decente, uno dei giovani presenti all'incontro avrebbe dovuto prendere nota, e gambizzare Mentana la settimana dopo. Non credo proprio che Mentana abbia la stessa fibra di Montanelli, che ha continuato a scancherare senza fermarsi un secondo anche dopo essersi preso due proiettili nelle gambe! Un paio di episodi del genere, e vedremmo i giornalisti iniziare a fare meno gli stronzi e gli sbruffoni verso i giovani. Ma tanto, i giovani sono un branco di eunuchi castrati alla nascita. I giornalisti possono dormire sonni tranquilli.

No, non quel tipo di eunuchi, cazzo. Quelli hanno le palle. Più o meno.


POST SCRIPTUM


Mi è stata rivolta una domanda interessante, ossia: "Parli tanto, ma perchè non lo hai fatto tu?". Ottima domanda! La risposta è semplice: io ho avuto le palle di riqualificarmi e di emigrare. Ora godo di ottime condizioni di vita, di uno stipendio dignitosissimo e di una certa sicurezza per il futuro. Perchè dovrei buttare via tutto per un branco di rincoglioniti che sanno solo mandare Twitter e messaggi di Facebook? Questa è una cosa che dovrebbero fare quelli che non hanno nulla da perdere, ma loro hanno perso i testicoli per strada. Quelli con le palle e la motivazione giusta hanno fatto strada all'estero, e non provano molto amore per quelli che sono rimasti. Quindi, spiacente. Io, la mia vita c'è l'ho. Se siete disperati come dite, datevi da fare e almeno crepate con una soddisfazione da parte. Tanto, siete destinati a fare i barboni comunque, cosa avete da perdere?





mercoledì 26 ottobre 2016

Life in modern England part 17 - Le coppie di fatto e il testamento biologico

Cari mongolucci craniolesi, poco tempo fa mi trovavo a discutere con un cristianaccio sull'argomento delle "coppie di fatto" e "testamento biologico" e su come fossero un orrore cosmico degno di Lovecraft (a parer suo). Dopo aver fatto dei contorsionismi mentali degni di Mia Malkova mi ha bannato. Vabbè, a quanto ho capito l'italiano di internet ci va solamente per parlare con persone della sua stessa, identica opinione. Tutti gli altri vanno bannati a priori. La cosa che gli ha fatto venire le coliche è stata questa immagine:





Questo è il modulo online per richiedere l'assistenza sociale. La prima domanda è: "Hai un partner?" Con partner si intende il membro di una coppia, ossia due persone che vivano insieme e siano:

Marito e moglie
Un uomo e una donna non sposati, ma che convivano come marito e moglie
Due persone dello stesso sesso sposate tra loro
Due persone dello stesso sesso che non siano sposate, ma che convivano insieme.


In pratica, in UK la questione sulle coppie di fatto è completamente risolta. Due amanti, due amici, due fratelli, possono chiedere e ottenere l'assistenza sociale esattamente alla pari della coppia sposata. Basta essere in due e avere casa assieme. Si può anche richiedere assistenza per bambini o minorenni che convivano con i due. Punto. Problema risolto. Niente polemiche. Niente casini. Niente interminabli dibattiti pubblici. Niente flames chilometrici su Internet.


Nel frattempo, mi sono informato sul testamento biologico qui in UK. Lo sapete cosa ci vuole per fare un testamento biologico (living will) perfettamente valido dal punto di vista legale?

QUESTO:


Un link del sito dell'NHS, il servizio sanitario inglese. Basta stampare un foglietto, firmarlo davanti a un testimone (possibilmente un medico o infermiere dell'ospedale che possa dichiararti capace di intendere e di volere) e farlo mettere nella cartella clinica. Stop. Non ci vuole altro. Nessuna polemica, nessun rompimento di cazzi, nessun prete pedofilo in mezzo ai coglioni (qui non si fanno vedere se non li chiami tu), nessun avvocato da pagare. Quel foglietto ha valore legale al 100%.


Cosa vuol dire tutto ciò?


Che i cristiani fanatici ormai sono solo un fenomeno folkloristico, totalmente irrilevante. Che è inutile perdere tempo con le polemiche con i cristianacci o con i bigotti vari. Il mondo va avanti. La mentalità cambia, la società si evolve. Tutto cambia, tranne loro, chiusi nel loro paesino terronmedievale impestato dalla Xylella. Il resto del mondo va avanti pacificamente, e intanto li tratta con lo scherno che si meritano. Ormai sono irrilevanti, chiusi nel loro paesino a vantarsi di essere la roccaforte della moralità contro il mondo corrotto e malvagio.

Hai poco da ridere, panzone di merda! 0.6 per cento! Non conti un cazzo!

Insomma, finitela di dare conto ai cattobigotti. Sono solo quattro gatti che cercano le polemiche e i flame per darsi un'illusione di rilevanza. Il cattolico di cui si deve avere paura è quello di CL, quello buono e tranquillo che non alza mai la voce, ma alla fine ha le mani in pasta nella sanità di mezza Italia. Il cattolico fanatico è solo folklore.



2083 - Una dichiarazione di indipendenza europea - Libro 2.40 Crimini commessi dai musulmani contro gli europei 1960-2010 (2020)

2.40 Crimini commessi dai musulmani contro gli europei 1960-2010 (2020)


Questo rapporto include i crimini commessi contro le popolazioni native europee tra il 1960 e il 2010. Inoltre, sono incluse le proiezioni statistiche relative all'anno 2020. Sono inclusi omicidi premeditati e non, violenze carnali, rapine, pestaggi, vandalismi e altro.




Anno
Musulmani in Europa
[1]
[2]
[3]
[4]

1960-65

>100.000

5000

1000

500

50
1965-70
>400.000
20000
5000
2000
200
1970-75
>800.000
40000
10000
4000
400
1975-80
>2 milioni
100000
25000
10000
1000
1980-85
>4 milioni
200000
50000
20000
2000
1985-90
>8 milioni
400000
100000
40000
4000
1991
9 milioni
90000
22500
9000
900
1992
10 milioni
100000
25000
10000
1000
1993
11 milioni
110000
27500
11000
1100
1994
12 milioni
120000
30000
12000
1200
1995
13 milioni
130000
32500
13000
1300
1996
14 milioni
140000
35000
14000
1400
1997
15 milioni
150000
37500
15000
1500
1998
16 milioni
160000
40000
16000
1600
1999
17 milioni
170000
42500
17000
1700
2000
18 milioni
180000
45000
18000
1800
2001
19 milioni
190000
47500
19000
1900
2002
20 milioni
200000
50000
20000
2000
2003
21 milioni
210000
52500
21000
2100
2004
22 milioni
220000
55000
22000
2200
2005
23 milioni
230000
57500
23000
2300
2006
24 milioni
240000
60000
24000
2400
2007
25 milioni
250000
62500
25000
2500
2008
26 milioni
260000
65000
26000
2600
2009
27,5 milioni
275000
68750
27500
2750
2010
29 milioni
290000
72500
29000
2900
2011
30,5 milioni
305000
76250
30500
3050
2012
32 milioni
320000
80000
32000
3200
2013
33,5 milioni
335000
83750
33500
3350
2014
35 milioni
350000
87500
35000
3500
2015
37 milioni
370000
92500
37000
3700
2016
39 milioni
390000
97500
39000
3900
2017
41 milioni
410000
102500
41000
4100
2018
43 milioni
430000
107500
43000
4300
2019
45 milioni
450000
112500
45000
4500
2020
47 milioni
470000
117500
47000
4700






Numero totale di crimini
8,31 milioni
2,07 milioni
831 000
83 100













Questi numeri sono stati calcolati secondo i dati provenienti da Norvegia, Francia, Svezia e Gran Bretagna e potrebbero non essere perfettamente accurati. In generale, si tratta di una stima approssimativa per farsi un'idea del fenomeno. I numeri potrebbero sembrare assurdi e difficili da accettare, ma si tratta di stime al ribasso. Il totale è quasi certamente molto più alto.

1. Crimini violenti. Si includono atti di abusi fisici e mentali (pestaggi, minacce, violenze varie), tortura, riduzione in schiavitù. Molti europei sono stati vittime di vari crimini da varie fonti. La media annuale è di 1000 crimini per 100.000 musulmani.

2. Violenze carnali. Stupri e violenze sessuali in generale. La media annuale è di 200 crimini per 100.000 musulmani.

3. Vandalismi, inclusi gli incendi di auto private, un problema serio in molte capitali europee. Il vandalismo è uno dei metodi preferiti dai musulmani per indebolire le società europee. La media annuale è di 100 crimini per 100.000 musulmani.

4. Omicidi premeditati e non. La media annuale è di 10 crimini per 100.000 musulmani.



Dove vivono i musulmani c'è islamizzazione


La nostra società ormai vive blindata tra misure di sicurezza antiterroristiche, necessarie solo per difenderla dai criminali e terroristi islamici portati in Europa dall'immigrazione. Questa è la prova del fatto che accogliere tutti questi musulmani ci ha fatto perdere la nostra libertà per colpa delle minacce dell'Islam. Nessuno vuole parlare del fatto più evidente, ossia che viviamo in una società blindata per colpa dei musulmani. Se non li avessimo accolti, tutte queste misure di sicurezza non sarebbero necessarie. Se se ne andassero, non ci sarebbe più bisogno di tutte queste misure di sicurezza.

I musulmani vedono l'Europa come “dar-al-Harb” (la casa della guerra), come gli viene insegnato nel Corano. Per loro, saccheggiare le risorse degli europei è un diritto sancito dal loro stesso libro sacro. Per loro un infedele/kaffir è un cittadino di seconda classe, meno di un musulmano devoto. I musulmani vedono l'atto di stuprare, rapinare e uccidere gli europei come un ordine dato direttamente da Allah.


I musulmani devono essere considerati alla stregua di bestie selvagge. Non bisogna dare la colpa a una bestia selvaggia per il modo in cui si comporta: è la sua natura. I colpevoli sono i traditori multiculturalisti che hanno portato queste bestie in Europa e continuano a proteggerle. Questo è un genocidio, un crimine commesso dalle nostre stesse elites, per cui pagheranno con la vita. Non si meritano nessuna pietà per quello che hanno fatto e che vogliono continuare a fare.